loading ...
Tap

E poi si ha voglia di scappare…. all’estero

scappo all'estero

Scappo all’estero .. un trend, una moda, una necessità o semplicemente la triste realtà.

Tanti italiani si sono gia’ trasferiti, altri progettano di farlo, molti hanno giocato d’anticipo gia’ qualche anno fa.
Cambiare vita, mollare tutto e scappare all’estero, non e’ qualcosa che si fa dall’oggi al domani. E’ qualcosa che richiede preparazione, non si parla solo della parte linguistica, ma sono molte le cose da tenere in conto: cultura, mentalita’, burocrazia, mercato del lavoro, welfare, sanita’ e perche’ no, la quotidianita’.

JHp2yUOOE2MhSvDhaUq0eqw1cj36mGow 300x164 E poi si ha voglia di scappare.... allesteroTrasferirsi all’estero non comporta solo un cambiamento “fisico” e/o “logistico”, ma anche e soprattutto, un cambiamento “mentale”. Un processo che non ci si accorge nemmeno di iniziare. I piccoli eventi quotidiani incidono e scolpiscono poco a poco nuovi pezzi della nostra persona. Ci si avvicina ad altre culture ed altri mondi, ci si apre e si assorbe, si impara a vivere diversamente e con diverse persone. Le nostre idee e il nostro modo di essere iniziano ad evolversi acquisendo nuovi concetti, nuove idee e nuove abitudini.

Lo scopo di scappo all’estero e’ proprio questo, raccontare e condividere i pensieri e le scoperte che si acquisistono vivendo all’estero. Le esperienze belle o brutte che siano, i pensieri e le emozioni che si contrastano tra di loro. Le ondate di emozioni che ci segnano in ogni singolo momento della giornata, vissute in un posto cosi’ lontano da quello che chiamiamo “casa”. Tutto fa esperienza e tutto serve a crescere, perche’ non si e’ mai troppo grandi per farlo.

Si’ scappo all’estero, ma con la consapevolezza di portare con voi in valigia qualche informazione utile e pratica, oltre a quella parte che spesso si tende a sottovalutare: il coraggio.

 

Commenti

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *