loading ...
Tap

Iscrizione all’Aire : vantaggi e svantaggi.

iscrizione aire

Recentemente il sito di informazione Linkiesta ha pubblicato un ottimo articolo che spiega in modo chiaro come eseguire l’iscrizione all’AIRE e i vantaggi (e svantaggi) che comporta.  Per molti expat italiani questo argomento e’ sempre un po’ delicato visto che da sempre aleggia una sorta di “incertezza” sulle conseguenze dell’iscrizione all’ AIRE e questo,  unito al fatto che i controlli su chi realmente si iscrive sono praticamente nulli, ha fatto si che molti continuino a rimandare l’iscrizione. 

belastingdienst Iscrizione allAire : vantaggi e svantaggi.

L’iscrizione all’AIRE e’ obbligatoria?

Si. Partiamo con una premessa importante, nonostante in molti decidano di non farlo, l’iscrizione all’Aire e’ obbligatoria. Per legge, quando ci si trasferisce in uno stato diverso da quello di residenza bisogna notificarlo al proprio comune di appartenenza tramite l’ufficio consolare dell’immigrazione entro 90 giorni dal trasferimento. Nei fatti sono in pochi quelli che si mettono subito in regola e, pochissimi quelli a farlo entro i 90 giorni. (Non succede comunque nulla se lo si notifica con ritardo).

Chi deve iscriversi all’ AIRE?

Chiunque sia cittadino italiano e deve spostare la propria residenza all’estero per un periodo superiore ai 12 mesi. L’obbligo di iscrizione e’ valido anche per chi e’ nato come cittadino italiano all’estero o chiunque abbia acquisito la cittadinanza italiana e vive all’estero.

Vantaggi dell’iscrizione all’ AIRE.

Quali vantaggi ci sono nell’iscriversi all’ AIRE per gli italiani all’estero? Vediamoli.

Votare dall’estero.

Il primo motivo, che di solito e’ anche il principale, e’ il fatto di essere cosi in grado di votare dall’estero e quindi partecipare alle elezioni per corrispondenza.

 Assistenza nei certificati e documenti.

Tramite l’ufficio consolare e’ possibile richiedere il rilascio di documenti quali la carta d’identità e il passaporto, documenti di viaggio e di certificazioni.

Scuole dell’obbligo annullate.

Ovviamente, anche se come riporta linkiesta, in quel caso la scuola e’ obbligata a notificare alle autorita l’assenza dell’alunno.

Rimborso Iva sulle merci acquistate in Italia.

I cittadini italiani iscritti all’Aire possono chiedere il rimborso dell’Iva pagata sulle merci acquistate in Italia. Per farlo, bisogna presentare al commerciante italiano il proprio passaporto aggiornato con l’indirizzo estero di residenza o un certificato di residenza all’estero e chiedere il rilascio di una dichiarazione di esenzione Iva. Questo documento va presentato in aeroporto alle autorità doganali cui si chiede il rimborso.

Svantaggi dell’ iscrizione all’ AIRE.

Si perde l’assistenza sanitaria.

A meno che non si e’ lavoratori in distacco si perde l’assistenza sanitaria e il medico di base. Si ha comunque diritto all’assistenza di primo soccorso ovviamente, ma per il resto bisogna organizzarsi con assicurazioni private. Molti degli italiani che vivono all’estero e che risiedono in nazioni dove l’assistenza sanitaria e’ già a pagamento come Olanda, Svizzera e Germania generalmente hanno la possibilità, tramite la loro assicurazione, di comprendere anche assistenza nei paesi della Unione Europea, e non.

Questo e’ probabilmente il motivo principale per cui molti tendono a ritardare l’iscrizione all’AIRE. Spesso capita che chi si trasferisca lo faccia ancora in cerca di un lavoro e quindi i fatidici 90 giorni risultano poi non essere tantissimi, se si considera che per trovare lavoro bisogna registrarsi nel comune dove si risiede.

Le tasse da pagare.

La situazione e’ abbastanza complessa e dipende da molti fattori e dalla situazione personale. Questo passaggio e’ quello che probabilmente interessa a molto :

“È prevista la tassazione esclusiva nel Paese estero di residenza del percettore solo in presenza delle seguenti condizioni: nel caso in cui il lavoratore residente all’estero presti la sua attività in Italia per meno di 183 giorni; le remunerazioni siano pagate da un datore di lavoro privato residente all’estero; ”

Il sito dell’agenzia delle entrate ha una guida “guida fiscale per i residenti all’estero” che e’ possibile scaricare a questo indirizzo.

E tu sei iscritto all’ AIRE? Condividi la tua esperienza nei commenti!

Commenti

comments

3 thoughts on “Iscrizione all’Aire : vantaggi e svantaggi.

  1. vorrei sapere iscriversi all’aire in america non avendo una doppia inposizione sulla pensione fá tutto il consolato o bisogna fare altrettanto in Italia e si puó tenere aperto un conto bancario in Italia essendo iscritti all’aire grazie

    1. L’iscrizione all’ AIRE avviene attraverso il consolato ed e’ solo per la residenza. La pensione e i conti in banca non c’entrano nulla con l’aire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *