loading ...
Tap

La Russia, mercato del lavoro e società

russia

La Russia non è certamente il primo paese che salta in mente quando si pensa di trasferirsi all’estero, ma nonostante ciò, ad oggi risultano circa 1000 italiani residenti iscritti all’aire. Dopo aver ricevuto alcune richieste per informazioni su questo paese, abbiamo pensato di chiedere direttamente a degli esperti. Julia di  Jobijoba si è gentilmente offerta di rispondere alle nostre domande.

russia 300x199 La Russia, mercato del lavoro e societàPotresti farci un’introduzione generale sulla Russia?

La Russia è un paese talmente grande, con una tale varietà di risorse naturali, paesaggi e culture che è difficile darne una descrizione in poche parole. È un paese di grandi contrasti e che questi sono visibili in tutto: il modo di pensare della gente, il loro modo di vivere e di lavorare.

Anche se si ha l’impressione che la Russia abbia cambiato sistema politico per adottare il capitalismo globale, una grande parte dell’ideologia sovietica domina tuttora la mente dei Russi. Da una parte restano ostili all’ideologia e allo stile di vita occidentale e, dall’altra, vogliono consumare di più. Un numero crescente di loro può anche permettersi beni di lusso e questo settore è quanto mai florido in questo momento.

Insomma: la Russia è un moderno Far West pieno di opportunità.

Com’è la situazione economica del paese al momento?

L’economia russa è in piena crescita e, secondo la Banca Mondiale, nel 2013 ha sorpassato le economie di tutte le nazioni della “Vecchia Europa”. Bisogna tuttavia tenere in considerazione il suo rimanere molto dipendente dal settore del petrolio e del gas: la vera scommessa per il futuro è la modernizzazione del paese in modo da eliminare questa dipendenza. È importante tenere presente anche il fatto che questa crescita non è ben ripartita tra la popolazione: una grossa parte di essa vive ancora in condizioni difficili.

Sappiamo già che Mosca è una città piuttosto cara, ma cosa puoi dirci sulle altre città?

n Russia esiste una grande differenza tra le grandi città e le campagne e, ovviamente, le prime sono più care delle seconde. Inoltre, anche se la Russia sta vivendo un periodo di “capitalismo” molto spinto una parte degli stipendi non è cresciuta allo stesso ritmo del costo della vita: bisogna quindi fare molta attenzione agli stipendi proposti perché la qualità di vita ne risentirà molto.

Per esempio, in generale, gli ospedali pubblici forniscono un servizio di un livello inferiore a quello italiano, non è consigliabile bere l’acqua del rubinetto di casa se non si hanno dei filtri e il cibo non è di buonissima qualità. Se il vostro stipendio è medio basso questi sono i problemi che si dovranno affrontare tutti i giorni.

Se invece avete un buon stipendio potrete trovare tutto quello che vi serve per vivere una vita agiata, dalle cure mediche fino a dell’ottimo cibo, anche italiano.

Com’è la vita in Russia per un expat?

Quando arriverete in Russia non aspettatevi grandi sorrisi da parte della gente e non arrabbiatevi se qualcuno vi spinge quando siete in coda o nella metro. All’inizio i Russi non sono un popolo espansivo ma, una volta che li si conosce meglio, li si apprezza molto.

Un altro aspetto da tenere in considerazione è il clima molto caldo in estate e molto freddo in inverno.

Altra cosa importantissima è avere un minimo di conoscenza del Russo: è infatti difficile trovare persone che parlino inglese come in Europa.

Per quel che riguarda l’offerta culturale essa è ricchissima nelle grandi città e, ovviamente, molto più ridotta al di fuori. Parlando invece degli studi universitari, il sistema russo è estremamente severo: gli studenti che non passano gli esami possono venire espulsi. In Russia solo gli studenti seri e concentrati riescono.

Per il resto esistono molti siti, creati apposta per gli expat, sui quali è possibile trovare una grande vairetà di informazioni.

Gli expat hanno bisogno di documenti specifici per poter lavorare e vivere in Russia? Se si, quali?

Per tutti i tipi di visto è necessario un invito. Se si va in Russia per motivi di studio o di lavoro è l’università o l’azienda russa che si occuperà di invitarvi.

Esistono 2 tipi di visto che permettono di lavorare in Russia: un “business visa” valido 3 mesi e un “Visto di lavoro” valido per tutta la durata del contratto di lavoro. Per ottenere il visto di lavoro sono necessari mesi d’attesa, degli esami medici e una grossa quantità di documenti.

Se, invece, si vuole andare in Russia per cercare un lavoro (e quindi non si ha un invito) le cose sono molto più complicate e conviene affidarsi alle agenzie specializzate.

E’ difficile trovare lavoro per chi non parla russo? Ci sono numerose aziende internazionali?

No, non è per niente facile. Ovviamente dipende dall’azienda: se si parla inglese si hanno comunque delle possibilità di trovare un lavoro in Russia. C’è anche un numero crescente di compagnie internazionali che si installano e quasi tutti i marchi europei sono rappresentati. Il settore dell’IT, per esempio, è alla ricerca di specialisti altamente qualificati. 

Si hanno aiuti e sostegno da parte del Governo o altre organizzazioni?

Si, certo, ma l’aiuto del governo è solo per i cittadini russi. Ci sono molti centri per l’impiego e agenzie per il lavoro simili a quelle europee in ogni città e anche il processo di assunzione è simile.

Qual’è la prima cosa che un expat dovrebbe fare quando inizia a cercare un lavoro?

Il primo passo per ogni expat è recarsi alla propria ambasciata per chiedere consiglio. Loro posseggono la lista di documenti da preparare e anche una lista delle compagnie italiane esistenti in Russia. Dopo di che è utile raccogliere informazioni su queste compagnie servendosi di internet. È anche possibile cercare di trovare una comunità italiana in Russia a cui porre delle domande: in generale saranno felici di dare una mano.

Hai qualche suggerimento/consiglio per le persone che vorrebbero trasferirsi e lavorare in Russia?

Imparare un po’ di russo ! Sarà utilissimo per la vita di tutti i giorni. Poi consiglio di cercare di imparare il più possibile su questo paese già prima di partire e di contattare gli Italiani che già vivono là in modo da avere una rete di contatti al vostro arrivo. Una volta arrivati è bene essere cordiali e aperti verso i Russi: scoprirete che è facile farsi degli amici

Qual’è la cosa che più ti piace di questo paese?

La maestria nel celebrare le cose e la capacità di divertirsi. Non sto parlando della loro capacità di bere ma del loro entusiasmo e dello humour che dimostrano quando organizzano eventi o fanno delle celebrazioni. Queste occasioni a volte potranno sembrare un po’ pompose ma non si dimenticheranno mai. Per esempio io non dimenticherò mai il mio ultimo giorno di scuola e la grande cerimonia della consegna dei diplomi. Il minimo che io possa dire è che avrò qualche bel ricordo per quando sarò vecchia.

Foto: flickr

Commenti

comments

One thought on “La Russia, mercato del lavoro e società

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *